A spark of genius

A spark of genius

Alastair Martin, founder of energy technology firm Flexitricity, combines the cool, calm head of an engineer with the passionate heart of an environmentalist, helping his clients to use and generate electricity at the right time and in the right way.

Simply flicking a switch to turn on the kettle or the television or the computer is something that most of us will take for granted. We expect the power to just be there when we need it to make a cup of tea or watch the match or send that all-important email.

But as commuters began driving home on the evening of 4 November, 2015, newsreaders on the radio were in a panic. National Grid, the appropriately-named company that runs Great Britain’s national electricity network, had issued a ‘notice of insufficient system margin’ or ‘Nism’, asking power providers to generate extra electricity and calling on big customers to cut back on their usage as it prepared for a peak in demand.

The situation sounded very dramatic, with opposition politicians and other talking heads warning of the risk of blackouts over the winter amid fears that Britain’s dwindling number of power stations wouldn’t be able to cope with demand. With coal-fired plants being decommissioned and no gas-fired or nuclear sites being built to replace them, doom-mongers were warning that the situation was becoming dire.

“It was meant to be the winter of the Nisms,” laughs Alastair Martin, founder and chief strategy officer at Flexitricity, an Edinburgh-based energy technology company that sits on the frontline of the battle to keep the lights on. “But it wasn’t a Nism-fest; even with a couple of cold snaps, the system coped and we got through without any problems.”

<?UMBRACO_MACRO macroAlias="MediumRectangle" >

Martin launched his business in 2004 after he spotted a gap in the market and began operating commercially in 2008. In a nutshell, Flexitricity helps the grid to cope with unexpected peaks or dips in demand for or production of electricity. Using clever technology developed by Martin, the company can ask its clients to reduce their energy consumption at peak times or turn on extra generating capacity to feed electricity into the grid, both of which provide extra ‘headroom’ when traditional generating capacity – like big power stations – would find it hard to cope alone or would be uneconomical.

Asking users with generators to produce electricity or getting them to reduce their demand is cheaper than firing up idle power stations and releases less carbon dioxide into the atmosphere.

“National Grid issued its Nism in November because seven coal-fired power stations had difficulties and weren’t available for use,” explains Martin. “A lot of power stations shut down over the summer for maintenance and normally come back online during October
and November.

“The last time National Grid issued a Nism was in 2012, when seven gas-fired power stations failed to come on as they were expected to on one really cold Saturday morning – we nicknamed that their ‘duvet day’ in our office. That was because gas prices at the time meant power stations weren’t running at night, which isn’t what they were built to do.

“Our first year in business, 2008-9, really was the winter of the Nisms – there were loads of them. A Nism is just one of the standard tools used by the grid when you’re balancing a real system. A Nism isn’t that close to the edge. But it’s close enough to take action.”

During the recent Nism, Flexitricity supplied a ‘demand-side balancing reserve’ (DSBR), in which big energy users cut back on the amount of electricity they drew from the grid. It’s a relatively small service compared with the ‘short-term operating reserve’ (STOR) that the firm also operates for the grid.

“The security standard that the UK Government has set is for three hours of energy deficit per year,” Martin says. “That means that if the system is balanced in the way it should be then for three hours each year somebody is getting a power cut or a voltage reduction, which is called a ‘brown-out’.

“That standard was introduced by the Coalition Government. The previous security standard was less-formally stated, but National Grid liked to work to a one-in-365 standard, which essentially meant one power cut per year. In fact, National Grid was running at just one every three years.

“So roughly speaking, we’re already three times better than the standard that’s three times better than the one we’re supposed to be working to. So according to the statistics, the Government should be expecting more power cuts, but in fact we’ve been having fairly few. Politicians obviously can’t promise that the lights will never go out – but we need to have pragmatism.”

Taking that pragmatic view is at the heart of Martin’s training. Born in East Kilbride, he studied electrical and mechanical engineering for his undergraduate degree, before completing his doctorate in offshore engineering, both at the University of Edinburgh. He carried on his research at Edinburgh and its neighbour, Heriot-Watt University, looking at process intensification at big sites like ExxonMobil’s Mossmorran chemicals plant in Fife.

Alastair Martin 02

Industry then came calling, and Martin became a project engineer with Mitsui Babcock Energy, now Doosan Babcock, where he worked on assignments for nuclear power stations and on improving the efficiency of coal-fired power stations from an average of 36% to more than 50%; quite an achievement when considering a modern gas-fired power station only manages 60%.

After working with power generators, he then switched to Scottish Water, one of the country’s largest electricity users, where he worked on energy efficiency and renewable energy. His pragmatic view of the energy industry is also influenced by his interest in the environment. For a couple of summers during his time at the University of Edinburgh, he worked with Professor Stephen Salter, whose research group pioneered the development of wave power technology.

“That wee research group was really the engine room of Scottish renewable energy generation,” Martin remembers. “It was very influential and had a profound effect during the 1970s and 1980s. I think the modern version of that group at the University of Edinburgh could become just as influential in the future.

“Even though I only worked with him during the summer holidays for a couple of years, Professor Salter was probably the biggest influence on my take on engineering during my time at university. He is the archetypal genius. He has an incredible mind and will apply it to pretty much any problem.

“I think a lot of energy engineers share my enthusiasm for protecting the environment. The way the energy industry is shaped is often due to the policies put in place by governments rather than the actions of engineers on the ground. Sometimes those policymakers are too detached from the reality and experience of those who are working at the coalface and could actually help solve these problems.”

While he was working in industry, Martin spotted the opportunity to vary the demand from energy users in an intelligent way – so-called ‘demand-side response’ – rather than just simply building more and more power stations. He saw that if a power station was to be made more efficient then it would lose some of its flexibility, whereas on the demand side power users could be more flexible without compromising efficiency.

He came up with the idea for the technology used by Flexitricity, which receives data signals from the grid when it needs big customers to cut their power usage or fire-up their generators to send electricity back into the system. Flexitricity is now also offering ‘foot-room’ to the grid, meaning it can ask customers to increase their electricity usage if a lot of power is being generating by wind turbines, solar panels or other renewable energy sources. For example, instead of letting the free fuel from nature go to waste, manufacturers can adjust their production processes to use more electricity when there’s a peak in renewable output on windy, summer’s afternoons.

But Martin is quick to point out that giving extra “foot-room” is not about using electricity for the sake of it; instead, it’s about shifting use that would be happening anyway to peak times, or getting sites with their own generators to use renewable electricity from the grid instead of lighting their gas-fired boilers.

On the ‘headroom’ side of the coin, customers like the Royal United Hospital Bath and Rotherham Metropolitan Borough Council can supply standby generating capacity when needed, while other clients can turn down their power requirements when requested, like the Excel exhibition centre in London, cold storage and logistics company Norish, the Thameswey combined heat-and-power plant in Milton Keynes, and Dutch company Rainbow Growers in Kent, which operates a greenhouse complex with enough glass to cover 80 football pitches.

“One of the biggest challenges in setting up the company was finding the initial finance we needed,” Martin remembers. “Scottish Enterprise gave us a relatively-small grant to begin with, but it was very important because it involved very heavy due diligence work.

“Once other investors saw the due diligence that had satisfied Scottish Enterprise, it made it much easier for us. HSBC was very supportive from the start and we still bank with them now.

“Archangel, the business angel group, then invested in us and they were very patient investors. The landscape around us changed quite a lot and they were very understanding and listened as we explained what was going on and how we needed to change.

“Having started out with just us in the space, other companies then began to spring up. But that actually helped us to increase our own customer base because there were more people out there talking about demand-side response.”

The company now has 30 staff and turns over £2.4 million a year, while it has around 50 customers. Together, they can vary the amount of power they take from or pump into the grid by 300MW.

Harnessing the intellectual power locked away inside Scotland’s universities has also been an important part of Flexitricity’s story. Interface – the public body that runs a match-making service for entrepreneurs looking for academic partners – put the company in touch with Dimitri Mignard and Professor Gareth Harrison at the University of Edinburgh to collaborate on research.

Early on, Martin and his investors realised that Flexitricity would need a large industrial partner if it was going to be able to scale its business. In April 2014, the company was sold to Swiss utility firm Alpiq, which is involved in energy trading and sales as well as power generation. So why did Martin choose to stay on at Flexitricity after the sale instead of sitting back and enjoying the cash from the sale of his shares? “The team,” he replies without hesitation. “I’ve never worked with a nicer group of people. There are lots of different characters and we work across lots of different disciplines, but everyone respects everyone else’s contributions to the business.

“We knew Alpiq was the right partner because they saw that utility companies needed to come ‘beyond the meter’. In the modern energy market, it’s not enough for utilities to just sit there generating power and counting their money. Those days are over.

“Our approach is to go to a customer and speak to everyone who’s involved in energy, from the financial director who pays the bills to the person wearing the blue collar whose problem it is if a piece of machinery stops working. We didn’t need to explain that to Alpiq – they instinctively understood that demand-side response was about more than just having a spreadsheet with a list of names of customers who could turn down their power usage.”

<?UMBRACO_MACRO macroAlias="MediumRectangle" >

Much of Martin’s job now involves energy policy. He works with the Association for Decentralised Energy (ADE) – the trade body formerly known as the Combined Heat-and-Power Association (CHPA) – to help influence government policy. “The Department of Energy & Climate Change (DECC) often has many competing priorities,” Martin explains.

“Energy policy doesn’t fit nicely into one election cycle. Politicians are never going to win an election anyway based on their energy policy, so they need to take the politics out of energy policy and concentrate on long-term solutions.

“No government has ever taken energy efficiency seriously. That’s a really important step, both for saving money and reducing carbon dioxide emissions.

“It’s hard to believe that we’re thinking of spending so much money on the Hinkley Point C nuclear power station when we’re not asking new gas-fired power stations to start recovering the heat that they will generate. That could be used for district heating systems or for industrial uses.

“But there’s been a gap in energy policy for many years that’s only now beginning to be filled. So we are where we are. It comes back to pragmatism again.”

As the interview ends, Martin is preparing for a trip to Inverness for some hillwalking in the Highlands, heading out to enjoy the environment that Flexitricity is helping to protect. “I’ve spent too much time in business and not enough time in the hills,” he laughs.  “I haven’t found my favourite range of hills for walking yet and that’s something I want to do.”

×

Subscribe

Our BQ Bulletin emails will land in your inbox at 7.30am, Monday to Friday, with a mix of the latest local business news, national news, and features to inspire you. Sign up here!

User registration

Gentile Utente,
ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/2003 recante disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti trattamento dei dati personali, desideriamo informarLa che i dati personali da Lei comunicati al momento della registrazione sul Sito e della compilazione dell'ordine saranno utilizzati da al fine di svolgere le operazioni da Lei richieste. I dati da Lei comunicati saranno infatti inseriti in un archivio anagrafico clienti al momento della prima registrazione sul Sito, con digitazione di un codice identificativo ed una password che dovrà essere da Lei conservata ed utilizzata per le successive operazioni

I dati forniti saranno trattati direttamente da per le seguenti finalità:
- per l'elaborazione e trasmissione delle comunicazioni previste dalle condizioni del contratto;
- per l'invio di fatture commerciali

In merito alle modalità di trattamento, si precisa che gli indicati trattamenti potranno essere eseguiti soltanto dai responsabili e dagli incaricati autorizzati da usando supporti cartacei o informatici e/o telematici. In ogni caso il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza in conformità con la disciplina vigente. I dati conferiti non saranno oggetto di diffusione a terzi, salvo per la gestione stessa dei dati da parte di soggetti specializzati ed incaricati da .
In ottemperanza alla suddetta Normativa, di seguito riepiloghiamo le metodologie applicate per il trattamento dei dati da parte della nostra Società che implicano raccolta, conservazione ed elaborazione dei dati in nostro possesso e gli scopi che perseguiamo con ciascuna di esse:
Marketing e Strategie Commerciali: elaborazione dei dati da Lei forniti e di quelli desunti dalle Sue navigazioni in rete allo scopo di definire delle statistiche inerenti gli interessi da Lei manifestati nei confronti dei Prodotti e Servizi offerti da per finalità di marketing e/o attività promozionali in genere;
Gestione amministrativa: raccolta, conservazione ed elaborazione dei dati per scopi amministrativo - contabili, compresa l'eventuale trasmissione per posta elettronica di informative e/o fatture commerciali;
In particolare, per quanto concerne, le modalità del trattamento dei dati, gradiamo comunicare che tutti i dati sono conservati in un apposito archivio tenuto sotto costante controllo e continuo aggiornamento da parte di personale adeguatamente formato. Inoltre è stata redatta una procedura operativa interna (Documento Programmatico Sulla Sicurezza - DPSS). In tale documento viene definito più nel dettaglio il metodo utilizzato per l'applicazione di adeguate misure di sicurezza per la protezione e la riservatezza dei dati. Per completezza, desideriamo infornarla che il conferimento dei dati personali è necessario nella misura in cui essi sono utilizzati per l'esecuzione da parte della nostra Società di obblighi contrattuali e/o di legge.
Dati di navigazione Il sito web raccoglie informazioni tecniche relative all'hardware e al software utilizzati dai visitatori, autonomamente attraverso l'ausilio di strumenti per l'analisi dei file di collegamento. Tali informazioni riguardano:

- indirizzo IP
- tipo di browser
- Internet service provider
- sistema operativo
- nome di dominio e indirizzi di siti Web dai quali ha effettuato l'accesso o l'uscita (referring/exit pages)
- informazioni sulle pagine visitate dai lettori all'interno del sito
- orario d'accesso
- permanenza sulla singola pagina
- analisi di percorso interno (clickstream)
- risoluzione video
- tipo di connessione
- nazione da cui l'utente si collega
- presenza di plugin java installati

Tali informazioni non forniscono dati personali del lettore, ma solo dati di carattere tecnico/informatico che sono raccolti ed utilizzati in maniera aggregata ed anonima al solo scopo di migliorare la qualità del servizio e fornire statistiche concernenti l'uso del sito, suddetti dati vengono cancellati subito dopo l'elaborazione.
Registrazione
Nell'ambito del processo di registrazione, il lettore è tenuto a scegliere una propria user ID ed una password. Inoltre il lettore è tenuto a fornire specifiche informazioni che dovranno essere corrette ed aggiornate. Il lettore non può scegliere la user ID di un'altra persona con l'intento di utilizzarne l'identità. Inoltre non può utilizzare la user ID di un'altra persona senza la sua espressa autorizzazione. E' inoltre vietato l'uso di user ID che l'editore, discrezionalmente, riterrà lesivi di diritti di terzi, o comunque offensivi o scurrili. La password scelta dai lettori al momento della registrazione ai servizi e inserita nel relativo modulo o form di registrazione è personale e non può essere ceduta. I lettori sono tenuti a custodire con la massima diligenza e a mantenere riservata la password al fine di prevenire l'utilizzo del servizio da parte di terzi non autorizzati. Essi saranno pertanto responsabili di qualsiasi utilizzo, compiuto da terzi autorizzati o non autorizzati, dei suddetti identificativi nonchè di qualsiasi danno arrecato al titolare del blog, all'editore e/o a terzi, in dipendenza della mancata osservanza di quanto sopra.
Il lettore non può inviare, distribuire o in ogni modo pubblicare negli spazi abilitati a tale scopo contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo, o a qualsiasi titolo illegale.
Il lettore si impegna a non assumere atteggiamenti violenti o ad aggredire verbalmente gli altri lettori, astenendosi dall'utilizzo di termini calunniosi, e a non interrompere intenzionalmente le discussioni con messaggi ripetitivi, con messaggi privi di significato o con azioni finalizzate alla vendita di prodotti o servizi.
Il lettore si impegna ad utilizzare un linguaggio rispettoso, tenendo conto che la comunità cresce solo se i suoi membri si sentono ben accetti e rispettati. Il lettore si impegna a non utilizzare termini violenti o che discriminino sulla base della razza, religione, genere, inclinazioni sessuali, disabilità fisiche o mentali e altro. L'uso di linguaggio violento sarà motivo per la sospensione immediata e per l'espulsione definita a tutti o a parte dei servizi del sito.

Accedendo al sito e ai relativi servizi, il lettore si obbliga a:
a.non utilizzare il sito o il materiale in esso inserito per perseguire scopi illegali
b.non utilizzare il sito in modo da interrompere, danneggiare o rendere meno efficiente una parte o la totalità di esso o in modo da danneggiare in qualche modo l'efficacia o la funzionalità del sito;
c.non utilizzare il sito per la trasmissione o il collocamento di virus o qualsiasi altro materiale che in qualche modo possa creare pregiudizio in ogni sua forma;
d.non utilizzare il sito in modo da costituire una violazione di persone o ditte (compresi, ma ad essi non limitati, i diritti di copyright o riservatezza).
e.non utilizzare il sito per trasmettere materiale a scopo pubblicitario e/o promozionale senza il permesso scritto dell'editore.

Il mancato rispetto di queste regole comporta la violazione di queste condizioni generali di utilizzo e può determinare l'immediato annullamento dell'account del soggetto autore della violazione. In caso di effettivo o potenziale utilizzo non autorizzato del proprio account, il lettore è invitato a segnalarlo, fornendo ogni dettagliata notizia in merito alla violazione, e dando comunicazione di perdita, sottrazione non autorizzata, furto, della propria password e delle proprie informazioni personali. Il lettore è consapevole che deve avere compiuto i 18 anni di età per iscriversi al servizio, anche se persone di ogni età possono accedere allo stesso. I minori di anni 18 devono essere assistiti ed autorizzati dagli esercenti la potestà di genitore. Il lettore è pienamente responsabile per ogni azione intrapresa attraverso il suo account, sia direttamente sia attraverso terzi da lui autorizzati. Ogni utilizzo abusivo, fraudolento o in ogni caso illegale è causa dell'immediato annullamento dell'account, ad insindacabile giudizio dell'editore o del gestore del sito, fermo restando l'esercizio di ogni azione legale da parte degli aventi diritto.
Con l'accettazione della presente il lettore dichiara la veridicità di tutte le dichiarazioni rese in fase d'iscrizione al sito.
La informiamo, inoltre, che ogni interessato può esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003: In relazione al trattamento di dati personali:

1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
3. L'interessato ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Per esercitare i diritti previsti all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 e sopra riassunti l'utente dovrà rivolgere richiesta scritta indirizzata a


Rimozione
Se non desiderate essere contattati in futuro, potete chiederlo collegandoVi o inviando una mail all'indirizzo inff@mail indicando l'indirizzo e-mail (o tutti gli indirizzi facenti capo ad un dominio, nella vostra disponibilità) e/o fax di cui volete l'esclusione.

Titolare del trattamento dei dati è - per l'elaborazione e trasmissione delle comunicazioni previste dalle condizioni del contratto;
- per l'invio di fatture commerciali

In merito alle modalità di trattamento, si precisa che gli indicati trattamenti potranno essere eseguiti soltanto dai responsabili e dagli incaricati autorizzati da usando supporti cartacei o informatici e/o telematici. In ogni caso il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza in conformità con la disciplina vigente. I dati conferiti non saranno oggetto di diffusione a terzi, salvo per la gestione stessa dei dati da parte di soggetti specializzati ed incaricati da .
In ottemperanza alla suddetta Normativa, di seguito riepiloghiamo le metodologie applicate per il trattamento dei dati da parte della nostra Società che implicano raccolta, conservazione ed elaborazione dei dati in nostro possesso e gli scopi che perseguiamo con ciascuna di esse:
Marketing e Strategie Commerciali: elaborazione dei dati da Lei forniti e di quelli desunti dalle Sue navigazioni in rete allo scopo di definire delle statistiche inerenti gli interessi da Lei manifestati nei confronti dei Prodotti e Servizi offerti da per finalità di marketing e/o attività promozionali in genere;
Gestione amministrativa: raccolta, conservazione ed elaborazione dei dati per scopi amministrativo - contabili, compresa l'eventuale trasmissione per posta elettronica di informative e/o fatture commerciali;
In particolare, per quanto concerne, le modalità del trattamento dei dati, gradiamo comunicare che tutti i dati sono conservati in un apposito archivio tenuto sotto costante controllo e continuo aggiornamento da parte di personale adeguatamente formato. Inoltre è stata redatta una procedura operativa interna (Documento Programmatico Sulla Sicurezza - DPSS). In tale documento viene definito più nel dettaglio il metodo utilizzato per l'applicazione di adeguate misure di sicurezza per la protezione e la riservatezza dei dati. Per completezza, desideriamo infornarla che il conferimento dei dati personali è necessario nella misura in cui essi sono utilizzati per l'esecuzione da parte della nostra Società di obblighi contrattuali e/o di legge.
Dati di navigazione Il sito web raccoglie informazioni tecniche relative all'hardware e al software utilizzati dai visitatori, autonomamente attraverso l'ausilio di strumenti per l'analisi dei file di collegamento. Tali informazioni riguardano:

- indirizzo IP
- tipo di browser
- Internet service provider
- sistema operativo
- nome di dominio e indirizzi di siti Web dai quali ha effettuato l'accesso o l'uscita (referring/exit pages)
- informazioni sulle pagine visitate dai lettori all'interno del sito
- orario d'accesso
- permanenza sulla singola pagina
- analisi di percorso interno (clickstream)
- risoluzione video
- tipo di connessione
- nazione da cui l'utente si collega
- presenza di plugin java installati

Tali informazioni non forniscono dati personali del lettore, ma solo dati di carattere tecnico/informatico che sono raccolti ed utilizzati in maniera aggregata ed anonima al solo scopo di migliorare la qualità del servizio e fornire statistiche concernenti l'uso del sito, suddetti dati vengono cancellati subito dopo l'elaborazione.
Registrazione
Nell'ambito del processo di registrazione, il lettore è tenuto a scegliere una propria user ID ed una password. Inoltre il lettore è tenuto a fornire specifiche informazioni che dovranno essere corrette ed aggiornate. Il lettore non può scegliere la user ID di un'altra persona con l'intento di utilizzarne l'identità. Inoltre non può utilizzare la user ID di un'altra persona senza la sua espressa autorizzazione. E' inoltre vietato l'uso di user ID che l'editore, discrezionalmente, riterrà lesivi di diritti di terzi, o comunque offensivi o scurrili. La password scelta dai lettori al momento della registrazione ai servizi e inserita nel relativo modulo o form di registrazione è personale e non può essere ceduta. I lettori sono tenuti a custodire con la massima diligenza e a mantenere riservata la password al fine di prevenire l'utilizzo del servizio da parte di terzi non autorizzati. Essi saranno pertanto responsabili di qualsiasi utilizzo, compiuto da terzi autorizzati o non autorizzati, dei suddetti identificativi nonchè di qualsiasi danno arrecato al titolare del blog, all'editore e/o a terzi, in dipendenza della mancata osservanza di quanto sopra.
Il lettore non può inviare, distribuire o in ogni modo pubblicare negli spazi abilitati a tale scopo contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo, o a qualsiasi titolo illegale.
Il lettore si impegna a non assumere atteggiamenti violenti o ad aggredire verbalmente gli altri lettori, astenendosi dall'utilizzo di termini calunniosi, e a non interrompere intenzionalmente le discussioni con messaggi ripetitivi, con messaggi privi di significato o con azioni finalizzate alla vendita di prodotti o servizi.
Il lettore si impegna ad utilizzare un linguaggio rispettoso, tenendo conto che la comunità cresce solo se i suoi membri si sentono ben accetti e rispettati. Il lettore si impegna a non utilizzare termini violenti o che discriminino sulla base della razza, religione, genere, inclinazioni sessuali, disabilità fisiche o mentali e altro. L'uso di linguaggio violento sarà motivo per la sospensione immediata e per l'espulsione definita a tutti o a parte dei servizi del sito.

Accedendo al sito e ai relativi servizi, il lettore si obbliga a:
a.non utilizzare il sito o il materiale in esso inserito per perseguire scopi illegali
b.non utilizzare il sito in modo da interrompere, danneggiare o rendere meno efficiente una parte o la totalità di esso o in modo da danneggiare in qualche modo l'efficacia o la funzionalità del sito;
c.non utilizzare il sito per la trasmissione o il collocamento di virus o qualsiasi altro materiale che in qualche modo possa creare pregiudizio in ogni sua forma;
d.non utilizzare il sito in modo da costituire una violazione di persone o ditte (compresi, ma ad essi non limitati, i diritti di copyright o riservatezza).
e.non utilizzare il sito per trasmettere materiale a scopo pubblicitario e/o promozionale senza il permesso scritto dell'editore.

Il mancato rispetto di queste regole comporta la violazione di queste condizioni generali di utilizzo e può determinare l'immediato annullamento dell'account del soggetto autore della violazione. In caso di effettivo o potenziale utilizzo non autorizzato del proprio account, il lettore è invitato a segnalarlo, fornendo ogni dettagliata notizia in merito alla violazione, e dando comunicazione di perdita, sottrazione non autorizzata, furto, della propria password e delle proprie informazioni personali. Il lettore è consapevole che deve avere compiuto i 18 anni di età per iscriversi al servizio, anche se persone di ogni età possono accedere allo stesso. I minori di anni 18 devono essere assistiti ed autorizzati dagli esercenti la potestà di genitore. Il lettore è pienamente responsabile per ogni azione intrapresa attraverso il suo account, sia direttamente sia attraverso terzi da lui autorizzati. Ogni utilizzo abusivo, fraudolento o in ogni caso illegale è causa dell'immediato annullamento dell'account, ad insindacabile giudizio dell'editore o del gestore del sito, fermo restando l'esercizio di ogni azione legale da parte degli aventi diritto.
Con l'accettazione della presente il lettore dichiara la veridicità di tutte le dichiarazioni rese in fase d'iscrizione al sito.
La informiamo, inoltre, che ogni interessato può esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003: In relazione al trattamento di dati personali:

1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
3. L'interessato ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Per esercitare i diritti previsti all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 e sopra riassunti l'utente dovrà rivolgere richiesta scritta indirizzata a


Rimozione
Se non desiderate essere contattati in futuro, potete chiederlo collegandoVi o inviando una mail all'indirizzo info@bqlive.co.uk indicando l'indirizzo e-mail (o tutti gli indirizzi facenti capo ad un dominio, nella vostra disponibilità) e/o fax di cui volete l'esclusione.

Titolare del trattamento dei dati è

Fields marked with an asterisk (*) are required

Click here to read our privacy statement