Get ready for a brave new world

Get ready for a brave new world

The creation of ‘intelligent cities’ – ultra-modern urban hubs that maximise efficiency, minimise waste and enhance the lives of citizens – may be closer than we think, writes BQ’s Ken Oxley

IMAGINE arriving in a traffic jam-free city centre in a self-driving car, to be directed by computerised signs to the most convenient parking space.

Having glided effortlessly through pristine streets devoid of litter, you notice lights in office buildings automatically switching off as staff leave for the night.

As you walk to a restaurant to meet friends, past billboards that tempt you with personalised offers, you remember you forgot to switch off the central heating and don’t expect to be home before midnight.

No problem. You reach for your smart phone and do it remotely, then set your electric blanket to come on at 11.30pm. 

If all of this sounds a little too Minority Report for your liking, you might want to stop reading now because, according to the world’s leading technology experts, this is where society is heading.

Whilst the term Intelligent or Smart Cities was first coined as far back as the early 90s, it’s only now that we’re beginning to get a sense of what this really means in practice.

And not just in the world’s most powerful capital cities either, but here in Yorkshire.

Indeed Bradford hosted an Intelligent Cities conference in July, bringing together some of world’s leading future-gazers to discuss the shape of things to come.

Much of what came out of that event will be on the agenda in November at the NextGen 14 conference in neighbouring Derbyshire, with many of those who spoke in Bradford taking part.

One such speaker is Julia Glidden, Managing Director of London-based 21c Consultancy

An internationally renowned expert in ICT trends, Julia is on a mission to demystify a concept that, for many of us, is confusingly abstract? So what, exactly, does the term ‘intelligent cities’ mean?  

The easy answer is a city that is quite simply more efficient; an environmentally-friendly centre for commerce and culture, retail and consumerism that maximises productivity and minimises waste.

Julia GliddenJulia believes this Utopian vision is achievable – but will only be realised if there is a transfer of power from bureaucrats and large corporations to ordinary people.

“Bureaucracy came about because it was better than chaos, and it enabled us to manage scale. But in the 21st century we don’t need that,” she explains.

“Intelligent cities will use modern technology to leverage their greatest asset – their citizens – to improve efficiencies and enhance people’s lives.

“These days almost everyone has more computer technology built into their smart phone than that which sent man to the moon

“That’s why I’m convinced the future will be about collaboration and people power – governments will have less to do.

“The old model of them taking money from us (in taxes) and giving us back what we need in services will be outdated.”

Julia cites the website FixMyStreet, which enables people to report problems such as fly-tipping, potholes and faulty street lights, as an example of her vision of citizen-led smart technology.

But, of course, these ideas will only take flight if they are embraced by the current power brokers in politics and business.

The outlook for Yorkshire looks promising. The Coalition Government’s recent announcement of a scheme to regenerate the North of England, with investment in public transport, infrastructure, science and technology, is a step in the right direction.

David Brunnen, Editor of Groupe Intellex, an international publication specialising in new technology transfer, welcomes extra investment but believes real change needs to come from within. And for that, a change of mindset is needed, especially among the region’s local authorities.

He advocates the notion of them behaving more like businesses – something he refers to as Municipal Enterprise which, he insists, is not an oxymoron.

“The North East might seem like an unlikely place for the idea of Municipal Enterprise to take root, but I think it’s something that could work here,” he says.

“Intelligent cities and communities don’t just happen by accident. The come about out of necessity – usually because of a problem such as industrial decline or young, talented people leaving due to a lack of opportunities.

“That’s why we need to put the authority back into local authorities…too many have become service agents when, in fact, they could be working with the private sector to create growth and jobs.”

Mark Clayton, Strategy Officer at Bradford Council, shares Julia Glidden’s overall vision, but stresses the importance of analysing all the available data in key areas where improvements are sought before taking action

He explains: “The general accepted view is that intelligent cities use technology to enhance the quality of life of citizens.

“However, this can only be achieved by collecting, interrogating and interpreting data to improve resource efficiencies, minimise waste, save money and better manage complex systems such as transport networks, energy, waste, water and public health services.

“It’s set against a world in which ownership of smart mobile devices connected to the internet is growing exponentially and where citizens and consumers are increasingly voting with their fingertips.”

It might seem that the drive towards smarter cities is an inevitable consequence of the digital explosion over the past decade, a revolution that has led to the accumulation of so-called Big Data that is exciting and – at times – confounding teams of analysts seeking to unlock its secrets.

However, the pressure has been building for some time with many cities simply unable to keep pace with their own expansion. And if predictions are accurate, the situation will only get worse unless society acts. By 2050 it is estimated that 75% of the world’s population will live in cities – putting an intolerable strain on already stretched transport networks, emergency services and utilities.

Professor David Gann, head of Imperial College London’s Digital Economy Lab, summed up the gravity of the situation recently when he said: “Cities are reaching breaking point. Traffic jams are getting worse, queues longer, transport networks are more prone to delays and power outages are becoming more common.”

Just Like Julia Glidden, Mark Clayton believes these issues can only be addressed effectively by harnessing the technology at our fingertips.

Masdar Plaza02

“Cities across the world face many common issues,” he says. “These include economic development, demographic change, competition for finite resources, and ever increasing resident expectations coupled with reducing budgets – in short, the need to do less with more.”

The technology-driven smart city Mark and others like him envisage involves networking every part of a city so that interconnected systems are measuring, monitoring and analysing data about everything – people, retail activity, waste collection, public transport timetables, weather conditions, energy usage and so on.

Is it an achievable goal? Technology giants IBM certainly seem to think so. The company has some 2,500 smarter cities projects around the world and has even trademarked the term “smarter cities”.

One such project – in Brazil’s Rio de Janeiro – features a Nasa-style control room where banks of screens gather data from sensors and cameras located around the city. Similar schemes, focusing predominantly on traffic management, operate in Singapore, Stockholm and across California. 

In the oil-rich Arab state of Abu Dhabi they have gone several steps further with the creation, from scratch, of the world’s first zero-carbon city. Masdar, which won’t be completed for another five to 10 years, will be a car-free zone with homes and buildings – all of them low-rise – powered by the sun.

It’s a nice idea, but one we can’t hope to emulate here in the UK, insists Nada Nohrova, a research at London’s Centre for Cities.

“We can’t do what new cities are doing,’ she says. “Our cities grew up over hundreds of years and are very complex. We have to devise different solutions to suit different cities – it can’t be a ‘one size fits all’ scenario because that won’t work.”

Nada is also a little sceptical about the Rio model. She points out that the IBM-backed command centre has come in for criticism, described by some commentators as ‘just people looking at TV screens’.

She doesn’t think this top-down – some might say Orwellian – approach would be acceptable, let alone successful, in the UK. Instead, she believes the way forward is to push for greater collaboration between key stakeholders.

“At Centre for Cities, our aim is to improve the performance of our city economies in key areas such as employment, business, skills and education,” she says.

“We have published a briefing paper exploring the smart cities agenda which looks at the reasons behind the slow take up. One of the main problems is a lack of focus which is causing confusion and uncertainty amongst cities – they are unsure where to start, which sectors to target and which initiatives to implement.

“If the UK cities are to become smart, a high level of co-ordination and co-working will be required between and within cities, government departments, the private sector and communities.”

For Andrew Macdonald, Director of NextGen Events Ltd, which organised Bradford’s conference and is also behind the forthcoming event in Derby, the availability of superfast broadband is the catalyst that will make intelligent cities a reality.

He says: “Super-connectedness will provide businesses with a platform for economic growth – put simply, it’s a case of, ‘I have a road, so now I can trade’ because being geared up to do business is vital if we want to create intelligent cities.

“Bradford has a fantastic manufacturing base, and it has an available workforce and low ground rents, which are attractive to investors. The problem is that it does not have the required connectivity, so big business is put off.

“You need that connectivity, not just to attract new business but to encourage start-ups. And if you don’t have it, you start losing your best talent.”

Whether that issue will be adequately addressed by chancellor George Osborne’s plans to increase expenditure in the North East remains to be seen.

However, the impetus for growth in Yorkshire’s urban and rural communities must come from within, says John Duncan, of Super Connected Cities at Leeds City Council.

He says: “What we’re aiming for is using technology to support people’s lives. And that means everyone, wherever they live.

“We have been working side-by-side with the Superfast West Yorkshire team, which is looking at the issues faced in rural areas.

So, does John think Yorkshire’s cities can be serious players in this brave new world?

“I don’t see any reason why not,” he insists, “Why can’t we be a forerunner? Why do we have to be in anyone’s shadow? We just need to get the infrastructure in place.

“Leeds is the third largest financial capital outside London – we have some great technology stories to tell. There are around 20 suppliers offering digital support to our companies.”

Like David Brunnen, 21c’s Julia Glidden agrees a change of mindset is needed for intelligent cities to take off. But she remains convinced that the necessary changes will come…and be widely accepted.

She says: “A little over 16 years ago Google did not exist. Now most of us can’t imagine life without it.

“So, yes, change will come. It’s impossible to say exactly what the future will look like, but it will certainly be more collaborative, more open and transparent, and have less boundaries.

“People will be empowered, but that power will come with responsibility. Ultimately, if we take that responsibility seriously and exercise our power wisely, the new technologies at our fingertips have the potential to bring us even closer together as communities.”

×

Subscribe

Our BQ Bulletin emails will land in your inbox at 7.30am, Monday to Friday, with a mix of the latest local business news, national news, and features to inspire you. Sign up here!

User registration

Gentile Utente,
ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/2003 recante disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti trattamento dei dati personali, desideriamo informarLa che i dati personali da Lei comunicati al momento della registrazione sul Sito e della compilazione dell'ordine saranno utilizzati da al fine di svolgere le operazioni da Lei richieste. I dati da Lei comunicati saranno infatti inseriti in un archivio anagrafico clienti al momento della prima registrazione sul Sito, con digitazione di un codice identificativo ed una password che dovrà essere da Lei conservata ed utilizzata per le successive operazioni

I dati forniti saranno trattati direttamente da per le seguenti finalità:
- per l'elaborazione e trasmissione delle comunicazioni previste dalle condizioni del contratto;
- per l'invio di fatture commerciali

In merito alle modalità di trattamento, si precisa che gli indicati trattamenti potranno essere eseguiti soltanto dai responsabili e dagli incaricati autorizzati da usando supporti cartacei o informatici e/o telematici. In ogni caso il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza in conformità con la disciplina vigente. I dati conferiti non saranno oggetto di diffusione a terzi, salvo per la gestione stessa dei dati da parte di soggetti specializzati ed incaricati da .
In ottemperanza alla suddetta Normativa, di seguito riepiloghiamo le metodologie applicate per il trattamento dei dati da parte della nostra Società che implicano raccolta, conservazione ed elaborazione dei dati in nostro possesso e gli scopi che perseguiamo con ciascuna di esse:
Marketing e Strategie Commerciali: elaborazione dei dati da Lei forniti e di quelli desunti dalle Sue navigazioni in rete allo scopo di definire delle statistiche inerenti gli interessi da Lei manifestati nei confronti dei Prodotti e Servizi offerti da per finalità di marketing e/o attività promozionali in genere;
Gestione amministrativa: raccolta, conservazione ed elaborazione dei dati per scopi amministrativo - contabili, compresa l'eventuale trasmissione per posta elettronica di informative e/o fatture commerciali;
In particolare, per quanto concerne, le modalità del trattamento dei dati, gradiamo comunicare che tutti i dati sono conservati in un apposito archivio tenuto sotto costante controllo e continuo aggiornamento da parte di personale adeguatamente formato. Inoltre è stata redatta una procedura operativa interna (Documento Programmatico Sulla Sicurezza - DPSS). In tale documento viene definito più nel dettaglio il metodo utilizzato per l'applicazione di adeguate misure di sicurezza per la protezione e la riservatezza dei dati. Per completezza, desideriamo infornarla che il conferimento dei dati personali è necessario nella misura in cui essi sono utilizzati per l'esecuzione da parte della nostra Società di obblighi contrattuali e/o di legge.
Dati di navigazione Il sito web raccoglie informazioni tecniche relative all'hardware e al software utilizzati dai visitatori, autonomamente attraverso l'ausilio di strumenti per l'analisi dei file di collegamento. Tali informazioni riguardano:

- indirizzo IP
- tipo di browser
- Internet service provider
- sistema operativo
- nome di dominio e indirizzi di siti Web dai quali ha effettuato l'accesso o l'uscita (referring/exit pages)
- informazioni sulle pagine visitate dai lettori all'interno del sito
- orario d'accesso
- permanenza sulla singola pagina
- analisi di percorso interno (clickstream)
- risoluzione video
- tipo di connessione
- nazione da cui l'utente si collega
- presenza di plugin java installati

Tali informazioni non forniscono dati personali del lettore, ma solo dati di carattere tecnico/informatico che sono raccolti ed utilizzati in maniera aggregata ed anonima al solo scopo di migliorare la qualità del servizio e fornire statistiche concernenti l'uso del sito, suddetti dati vengono cancellati subito dopo l'elaborazione.
Registrazione
Nell'ambito del processo di registrazione, il lettore è tenuto a scegliere una propria user ID ed una password. Inoltre il lettore è tenuto a fornire specifiche informazioni che dovranno essere corrette ed aggiornate. Il lettore non può scegliere la user ID di un'altra persona con l'intento di utilizzarne l'identità. Inoltre non può utilizzare la user ID di un'altra persona senza la sua espressa autorizzazione. E' inoltre vietato l'uso di user ID che l'editore, discrezionalmente, riterrà lesivi di diritti di terzi, o comunque offensivi o scurrili. La password scelta dai lettori al momento della registrazione ai servizi e inserita nel relativo modulo o form di registrazione è personale e non può essere ceduta. I lettori sono tenuti a custodire con la massima diligenza e a mantenere riservata la password al fine di prevenire l'utilizzo del servizio da parte di terzi non autorizzati. Essi saranno pertanto responsabili di qualsiasi utilizzo, compiuto da terzi autorizzati o non autorizzati, dei suddetti identificativi nonchè di qualsiasi danno arrecato al titolare del blog, all'editore e/o a terzi, in dipendenza della mancata osservanza di quanto sopra.
Il lettore non può inviare, distribuire o in ogni modo pubblicare negli spazi abilitati a tale scopo contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo, o a qualsiasi titolo illegale.
Il lettore si impegna a non assumere atteggiamenti violenti o ad aggredire verbalmente gli altri lettori, astenendosi dall'utilizzo di termini calunniosi, e a non interrompere intenzionalmente le discussioni con messaggi ripetitivi, con messaggi privi di significato o con azioni finalizzate alla vendita di prodotti o servizi.
Il lettore si impegna ad utilizzare un linguaggio rispettoso, tenendo conto che la comunità cresce solo se i suoi membri si sentono ben accetti e rispettati. Il lettore si impegna a non utilizzare termini violenti o che discriminino sulla base della razza, religione, genere, inclinazioni sessuali, disabilità fisiche o mentali e altro. L'uso di linguaggio violento sarà motivo per la sospensione immediata e per l'espulsione definita a tutti o a parte dei servizi del sito.

Accedendo al sito e ai relativi servizi, il lettore si obbliga a:
a.non utilizzare il sito o il materiale in esso inserito per perseguire scopi illegali
b.non utilizzare il sito in modo da interrompere, danneggiare o rendere meno efficiente una parte o la totalità di esso o in modo da danneggiare in qualche modo l'efficacia o la funzionalità del sito;
c.non utilizzare il sito per la trasmissione o il collocamento di virus o qualsiasi altro materiale che in qualche modo possa creare pregiudizio in ogni sua forma;
d.non utilizzare il sito in modo da costituire una violazione di persone o ditte (compresi, ma ad essi non limitati, i diritti di copyright o riservatezza).
e.non utilizzare il sito per trasmettere materiale a scopo pubblicitario e/o promozionale senza il permesso scritto dell'editore.

Il mancato rispetto di queste regole comporta la violazione di queste condizioni generali di utilizzo e può determinare l'immediato annullamento dell'account del soggetto autore della violazione. In caso di effettivo o potenziale utilizzo non autorizzato del proprio account, il lettore è invitato a segnalarlo, fornendo ogni dettagliata notizia in merito alla violazione, e dando comunicazione di perdita, sottrazione non autorizzata, furto, della propria password e delle proprie informazioni personali. Il lettore è consapevole che deve avere compiuto i 18 anni di età per iscriversi al servizio, anche se persone di ogni età possono accedere allo stesso. I minori di anni 18 devono essere assistiti ed autorizzati dagli esercenti la potestà di genitore. Il lettore è pienamente responsabile per ogni azione intrapresa attraverso il suo account, sia direttamente sia attraverso terzi da lui autorizzati. Ogni utilizzo abusivo, fraudolento o in ogni caso illegale è causa dell'immediato annullamento dell'account, ad insindacabile giudizio dell'editore o del gestore del sito, fermo restando l'esercizio di ogni azione legale da parte degli aventi diritto.
Con l'accettazione della presente il lettore dichiara la veridicità di tutte le dichiarazioni rese in fase d'iscrizione al sito.
La informiamo, inoltre, che ogni interessato può esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003: In relazione al trattamento di dati personali:

1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
3. L'interessato ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Per esercitare i diritti previsti all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 e sopra riassunti l'utente dovrà rivolgere richiesta scritta indirizzata a


Rimozione
Se non desiderate essere contattati in futuro, potete chiederlo collegandoVi o inviando una mail all'indirizzo inff@mail indicando l'indirizzo e-mail (o tutti gli indirizzi facenti capo ad un dominio, nella vostra disponibilità) e/o fax di cui volete l'esclusione.

Titolare del trattamento dei dati è - per l'elaborazione e trasmissione delle comunicazioni previste dalle condizioni del contratto;
- per l'invio di fatture commerciali

In merito alle modalità di trattamento, si precisa che gli indicati trattamenti potranno essere eseguiti soltanto dai responsabili e dagli incaricati autorizzati da usando supporti cartacei o informatici e/o telematici. In ogni caso il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza in conformità con la disciplina vigente. I dati conferiti non saranno oggetto di diffusione a terzi, salvo per la gestione stessa dei dati da parte di soggetti specializzati ed incaricati da .
In ottemperanza alla suddetta Normativa, di seguito riepiloghiamo le metodologie applicate per il trattamento dei dati da parte della nostra Società che implicano raccolta, conservazione ed elaborazione dei dati in nostro possesso e gli scopi che perseguiamo con ciascuna di esse:
Marketing e Strategie Commerciali: elaborazione dei dati da Lei forniti e di quelli desunti dalle Sue navigazioni in rete allo scopo di definire delle statistiche inerenti gli interessi da Lei manifestati nei confronti dei Prodotti e Servizi offerti da per finalità di marketing e/o attività promozionali in genere;
Gestione amministrativa: raccolta, conservazione ed elaborazione dei dati per scopi amministrativo - contabili, compresa l'eventuale trasmissione per posta elettronica di informative e/o fatture commerciali;
In particolare, per quanto concerne, le modalità del trattamento dei dati, gradiamo comunicare che tutti i dati sono conservati in un apposito archivio tenuto sotto costante controllo e continuo aggiornamento da parte di personale adeguatamente formato. Inoltre è stata redatta una procedura operativa interna (Documento Programmatico Sulla Sicurezza - DPSS). In tale documento viene definito più nel dettaglio il metodo utilizzato per l'applicazione di adeguate misure di sicurezza per la protezione e la riservatezza dei dati. Per completezza, desideriamo infornarla che il conferimento dei dati personali è necessario nella misura in cui essi sono utilizzati per l'esecuzione da parte della nostra Società di obblighi contrattuali e/o di legge.
Dati di navigazione Il sito web raccoglie informazioni tecniche relative all'hardware e al software utilizzati dai visitatori, autonomamente attraverso l'ausilio di strumenti per l'analisi dei file di collegamento. Tali informazioni riguardano:

- indirizzo IP
- tipo di browser
- Internet service provider
- sistema operativo
- nome di dominio e indirizzi di siti Web dai quali ha effettuato l'accesso o l'uscita (referring/exit pages)
- informazioni sulle pagine visitate dai lettori all'interno del sito
- orario d'accesso
- permanenza sulla singola pagina
- analisi di percorso interno (clickstream)
- risoluzione video
- tipo di connessione
- nazione da cui l'utente si collega
- presenza di plugin java installati

Tali informazioni non forniscono dati personali del lettore, ma solo dati di carattere tecnico/informatico che sono raccolti ed utilizzati in maniera aggregata ed anonima al solo scopo di migliorare la qualità del servizio e fornire statistiche concernenti l'uso del sito, suddetti dati vengono cancellati subito dopo l'elaborazione.
Registrazione
Nell'ambito del processo di registrazione, il lettore è tenuto a scegliere una propria user ID ed una password. Inoltre il lettore è tenuto a fornire specifiche informazioni che dovranno essere corrette ed aggiornate. Il lettore non può scegliere la user ID di un'altra persona con l'intento di utilizzarne l'identità. Inoltre non può utilizzare la user ID di un'altra persona senza la sua espressa autorizzazione. E' inoltre vietato l'uso di user ID che l'editore, discrezionalmente, riterrà lesivi di diritti di terzi, o comunque offensivi o scurrili. La password scelta dai lettori al momento della registrazione ai servizi e inserita nel relativo modulo o form di registrazione è personale e non può essere ceduta. I lettori sono tenuti a custodire con la massima diligenza e a mantenere riservata la password al fine di prevenire l'utilizzo del servizio da parte di terzi non autorizzati. Essi saranno pertanto responsabili di qualsiasi utilizzo, compiuto da terzi autorizzati o non autorizzati, dei suddetti identificativi nonchè di qualsiasi danno arrecato al titolare del blog, all'editore e/o a terzi, in dipendenza della mancata osservanza di quanto sopra.
Il lettore non può inviare, distribuire o in ogni modo pubblicare negli spazi abilitati a tale scopo contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo, o a qualsiasi titolo illegale.
Il lettore si impegna a non assumere atteggiamenti violenti o ad aggredire verbalmente gli altri lettori, astenendosi dall'utilizzo di termini calunniosi, e a non interrompere intenzionalmente le discussioni con messaggi ripetitivi, con messaggi privi di significato o con azioni finalizzate alla vendita di prodotti o servizi.
Il lettore si impegna ad utilizzare un linguaggio rispettoso, tenendo conto che la comunità cresce solo se i suoi membri si sentono ben accetti e rispettati. Il lettore si impegna a non utilizzare termini violenti o che discriminino sulla base della razza, religione, genere, inclinazioni sessuali, disabilità fisiche o mentali e altro. L'uso di linguaggio violento sarà motivo per la sospensione immediata e per l'espulsione definita a tutti o a parte dei servizi del sito.

Accedendo al sito e ai relativi servizi, il lettore si obbliga a:
a.non utilizzare il sito o il materiale in esso inserito per perseguire scopi illegali
b.non utilizzare il sito in modo da interrompere, danneggiare o rendere meno efficiente una parte o la totalità di esso o in modo da danneggiare in qualche modo l'efficacia o la funzionalità del sito;
c.non utilizzare il sito per la trasmissione o il collocamento di virus o qualsiasi altro materiale che in qualche modo possa creare pregiudizio in ogni sua forma;
d.non utilizzare il sito in modo da costituire una violazione di persone o ditte (compresi, ma ad essi non limitati, i diritti di copyright o riservatezza).
e.non utilizzare il sito per trasmettere materiale a scopo pubblicitario e/o promozionale senza il permesso scritto dell'editore.

Il mancato rispetto di queste regole comporta la violazione di queste condizioni generali di utilizzo e può determinare l'immediato annullamento dell'account del soggetto autore della violazione. In caso di effettivo o potenziale utilizzo non autorizzato del proprio account, il lettore è invitato a segnalarlo, fornendo ogni dettagliata notizia in merito alla violazione, e dando comunicazione di perdita, sottrazione non autorizzata, furto, della propria password e delle proprie informazioni personali. Il lettore è consapevole che deve avere compiuto i 18 anni di età per iscriversi al servizio, anche se persone di ogni età possono accedere allo stesso. I minori di anni 18 devono essere assistiti ed autorizzati dagli esercenti la potestà di genitore. Il lettore è pienamente responsabile per ogni azione intrapresa attraverso il suo account, sia direttamente sia attraverso terzi da lui autorizzati. Ogni utilizzo abusivo, fraudolento o in ogni caso illegale è causa dell'immediato annullamento dell'account, ad insindacabile giudizio dell'editore o del gestore del sito, fermo restando l'esercizio di ogni azione legale da parte degli aventi diritto.
Con l'accettazione della presente il lettore dichiara la veridicità di tutte le dichiarazioni rese in fase d'iscrizione al sito.
La informiamo, inoltre, che ogni interessato può esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003: In relazione al trattamento di dati personali:

1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
3. L'interessato ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Per esercitare i diritti previsti all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 e sopra riassunti l'utente dovrà rivolgere richiesta scritta indirizzata a


Rimozione
Se non desiderate essere contattati in futuro, potete chiederlo collegandoVi o inviando una mail all'indirizzo info@bqlive.co.uk indicando l'indirizzo e-mail (o tutti gli indirizzi facenti capo ad un dominio, nella vostra disponibilità) e/o fax di cui volete l'esclusione.

Titolare del trattamento dei dati è

Fields marked with an asterisk (*) are required

Click here to read our privacy statement