Working through the gloom

Working through the gloom

The economy might be depressed, and lending might be way down from what it was. But BQ finds many Yorkshire dealmakers surprisingly sanguine about the future.

You know the current economic downturn must be a bad one when, asked about the prospects for making a deal in Yorkshire in 2012, even the region’s dealmakers – hitherto some of the most optimistic people you could come across – sound at best flat.

“Flat” is in fact exactly the adjective that James Cliffe, divisional director for relationship banking at Barclays, uses to describe dealmaking activity.

“This really is a slack period,” he continues. “Other regions have a higher level of activity, particularly the Eastern region and the North West. Yorkshire is finding it tough at the moment, although certain sectors are thriving.

“Agriculture, for example, is performing very strongly. But that makes me wonder whether the agriculture and food base which is traditionally strong in Yorkshire is not masking even lower levels of activity in other sectors.”

Others share the view that possibilities for making an exit or doing an acquisition in this market are subdued. Darren Forshaw, co-founder of Endless, is one of them.

The turnaround investor, which launched with great fanfare in 2006 and has already been through three rounds of successful fundraising, has made two significant investments this year: in online bathroom retailer bathstore.com, formerly owned by Wolseley, and in cinema visual effects business Cinesite, which worked on the Harry Potter films, among other things.

Both of these deals involved significant restructuring. “Cinesite was a good business that had been caught up in a massive US problem,” says Forshaw, the problem being that its previous owner, Kodak, had filed for bankruptcy protection in the USA.

“And bathstore.com had been operating without a management team, so we had to put in a new management team with a new chief executive.”

Nonetheless, the prognosis for those already in the Endless portfolio is less dramatic. “We see no light at the end of the tunnel,” says Forshaw, “and we are revising our business’s business plans to see the same for four of five years. They have to get used to the current lending scenario, and aim to grow on their own.”

There is a note of resignation here, as there is among many other dealmakers. But some of them think getting used to a more sombre market may be no bad thing in the long run. Mark Clephan, a director at Ernst & Young, says deals activity has been going up and down all year, although currently we are “bouncing along the bottom”.

“The ups and downs, however, make it difficult to read too much into the data,” he says, “as it can be skewed by just one big deal.” Even still, he does not find this an entirely dismal situation to be in.

“The market is way down from where it was five to six years ago,” he says. “But the worst thing we can do is compare the current market with 2007. That was a period when we had a glut of finance, and that stimulated behaviour.

“That market probably won’t come back for a period of time, and there are people out there who are probably wishing that it does not come back in that form at all. “The market is currently in equilibrium. Advisers know what they have to achieve.”

Such assessments are being made of course, as complaints continue to come in from many business groups about banks simply not lending enough, even now. Forshaw is at least sympathetic to the view that the banks could do more.

“I know that banks have to get themselves properly capitalised,” he says. “I can understand why they would not want to get back to the position they were in. But it is disingenuous to claim, as some of them do, that that lending is as it should be.

"Currently most banks are only offering loans lasting 12 to 18 months. How can you plan a business with that sort of offer?”

He is particularly scathing about Project Merlin, the project set up by the Government and the four major high street banks in an attempt, among other things, to boost lending to small businesses.

“Project Merlin was meant to be operating in growth markets and offering new lending,” he says, “but I wonder how much new lending is actually being done. To me they just seem to be offering new lending to existing customers.”

Not surprisingly, perhaps, Cliffe disagrees with such an assessment. “I see the levels of our debt and deposits on our balance sheet are both rising, and that has to mean that we are lending new money,” he says.

As far as small businesses are concerned, he points in particular to the National Loan Guarantee Scheme, which was launched in March this year.

This aims to make lending easier for small businesses by reducing the cost of loans by 1% and by the Government providing guarantees for unsecured borrowing. Cliffe claims that 60% of NLGS schemes so far lent out have been funded by Barclays.

Beneficiaries in Yorkshire include Freshways, an Asian supermarket based on an abandoned Tesco site in east Leeds which gained £13,500 to expand its premises; the Joe Cornish photographic gallery in Northallerton; and Kingfisher, a fish and chip shop in Crosshills which gained £10,000 to open a new restaurant.

More recently the Treasury has also launched the Funding for Lending (FFL) scheme, which again has been designed to increase lending by allowing UK banks and building societies to borrow from the Bank of England at cheaper rates for periods of up to four years.

In September Lloyds Banking Group was the first bank to take advantage of this scheme, drawing down £1bn which it said would be passed on to small businesses “in a matter of weeks”.

John Robson, regional director for Lloyds TSB Commercial in the North of England, said this lending was just the start.

“We are committed to helping Britain prosper by encouraging investment and supporting businesses and households with the best possible terms,” he said.

Lloyds also claimed that its lending to small businesses over the year has increased by 4%, at a time when net lending as a whole had fallen by the same amount.

Outside the government-backed schemes, Barclays conventional lending to businesses has included a loan to Thirsk-based solicitors Calder Meynell to help it open a new office, a loan to energy management firm Orchard Energy to help it move headquarters from Brighouse to bigger premises in Elland; and a loan to Panetti’s, a bistro in Bedale that first opened in 2001 and wanted to refurbish its premises.

Invoice finance specialists have been busy too. Bradford-based detergents and chemicals manufacturer was able to take a 50% stake in Warrington-based food hygiene company Klenzan for an undisclosed sum, thanks to funding provided by RBS Invoice Finance.

The same funder also provided a £35m working capital facility to Rullion Group, a recruitment company which is headquartered in Cheshire but has a major office in Leeds, to help its continued organic growth.

Yet Cliffe concedes that there remains a funding gap for start-ups and small companies with a turnover of £1m, even with partially public funded agencies such as Finance Yorkshire aiming to fill that gap.

“That area is not really where private equity houses operate any more, he says. “Finance Yorkshire is fine, but it needs to be part of a wider solution.” More ominously for some, he adds that the NLGS and FFL schemes have not made his bank change its attitude on the kind of businesses it will lend to. “We aim to provide cheaper funding to those we would lend to anyway,” he says.

“If we see a viable business that business will get lending. Nothing has changed.” The problem, as he sees it, for both large and small businesses, is that many business owners still think they are more or less duty bound to be loaned funds.

“There is a mismatch between debt and equity release,” he says. “In the past there were funders who were taking equity risks and expecting debt returns, but they got into a lot of trouble.

“Many of the propositions I see are more suited to equity transactions.” This is a sentiment that many corporate finance advisers broadly agree with.

Stuart Warriner, corporate finance partner for PricewaterhouseCoopers in Leeds, says: “We wouldn’t applaud banks if they built up a huge debt book again.”

He believes that for businesses with turnovers of over £5m banks are still willing to lend. “But they are not as eager as they used to be,” he says. “You have to understand their need for rigour.”

Christian Mayo (pictured above), corporate finance partner at KPMG, thinks banks were “probably lending too much before”, and like many observers he believes this has led to a great deal more caution in the market.

What is particularly, noticeable, however, is that this caution is not just on the part of the banks: borrowers are feeling cautious too.

“Companies now lack confidence to take on debt,” says Mayo, “even if you could still do much at the moment with a loan of just one to two times your EBITDA.”

This caution, it seems, even applies among companies who have already secured funding. Cliffe at Barclays claims that deals agreed by his bank that are “waiting to go” are currently at record levels, as companies are taking a more cautious approach to drawing down debt. All this caution means that the time taken to complete deals inevitably takes longer.

“People now do really full credit checks and due diligence,” says Warriner. “I would say now a deal can take five to six months to complete, whereas in the good times it might take four to five weeks.”

That isn’t necessarily a bad thing for corporate financiers, bankers and lawyers who charge fees according to hours worked.

But the extra caution among companies for doing any kinds of deal at all means that such advisers really have their work cut out for them.

“It used to be the case that you could just send around an information memorandum to get people interested in a deal,” says Mayo.

“Now you have to target buyers much more, and understand what they are after. The process is much, much more front-end loaded.”

But evidently some of this activity is paying off, because it would be wrong to say that no deals are being done. Stuart Warriner, for example, has done four major ones this year.

These included an MBO at dried food manufacturers Symingtons which provided an exit for Bridgepoint; advising Humberside Airport on its acquisition by Eastern Airways, selling Marks & Spencer suppliers Quantum Clothing to Japanese firm Itochu; and helping car parts distributor Andrew Page acquire south of England-based Camberley Auto Factors. Dealmakers note that the activity that is going on is heavily swayed towards corporate.

“The corporate client base in particular has been really active,” says Richard Hunt, a corporate partner at law firm Squire Sanders. “It has identified new targets, and has a very clear direction of activity.”

In fact, he thinks that this year so far has been promising, albeit quiet over the summer period during the Olympics.

Earlier this year he advised 2M, the holding company of Leeds-based Surfachem, on a £25m MBO and on a subsequent bolt-on acquisition.

There is more of a question mark over private equity houses’ activity, with the general consensus seeming to be that, because of banks withdrawing debt, their ability to do deals has been hampered because they cannot rely on the leverage they could take advantage of in the past, and in some cases are having to do all-equity investments to get the deal off the table. But even here there are some who are optimistic.

Ian Marwood from Grant Thornton, who is yet do a deal this year having finished 2011 with something of a bang, says it is just not in the nature of private equity houses to sit on their haunches.

“Doing deals is what gives them a reason for being,” he says. “If you are just looking after a portfolio then you are going to get edgy.”

That’s a sentiment echoed by Andy Ball, one of the founders of North Edge Capital, a new private equity house focused on the north which many dealmakers are expecting great things of in the future.

“If private equity people just sit on their desks and wait for deals to come in they are not going to get a lot of work done,” says Ball, who, like all of the senior management team at North Edge, used to work at LDC.

Although the North Edge fundraising – a global affair led by UBS – was only completed in July, and they have yet to make any investments, Ball says their goals are clear.

“Our model is that we strictly do not over-leverage,” he says. “We are only looking at two to three times earnings. At that level of multiple, debt is still available.”

He claims his team actually wants to seek out businesses that have potential challenges. Immediately after the credit crunch, initial claims that distressed sales would soon become dealmaker’s bread and butter seemed to be scotched as banks tended to hang onto what might be called “zombie” companies.

In the past 12 months here have been some, however – Clephan, for example, advised on the sale of defence supplier Astrum, which had gone into administration, back to its original owner William Cook.

And Dan Renton, a director at Deloitte, reckons many more such opportunities could soon arise. “Distressed sales died off in 2010, but bounced back in 2011-12,” he says.

“These are not bad businesses, just overleveraged, and corporates will buy them.” Endless, of course, has a track record in this area – although Renton now claims there are half a dozen such funds operating in the same market and looking over Endless’s shoulder. Forshaw insists that so far they have not lost deals to the newcomers, or vice versa. But there is a particular new kind of debt-only deal that Endless is particular keen on in the current market.

“There are many businesses out there controlled by syndicates of creditors which are paralysed by disagreements between the syndicate members on how to proceed,” he says.

“We are looking at some of these, aiming to buy someone out of that syndicate and take control by convincing everyone about the direction the business should follow.”

Still, there is no disguising the feeling among all of Yorkshire’s dealmakers that times remain tough. And will do so while the economy remains in the doldrums.

The only way out of that, they say, is for the Eurozone crisis to be resolved, and for some confidence to return to the housing and jobs market. And those are two factors that are well out of their control.

×

Subscribe

Our BQ Bulletin emails will land in your inbox at 7.30am, Monday to Friday, with a mix of the latest local business news, national news, and features to inspire you. Sign up here!

User registration

Gentile Utente,
ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/2003 recante disposizioni a tutela delle persone e degli altri soggetti trattamento dei dati personali, desideriamo informarLa che i dati personali da Lei comunicati al momento della registrazione sul Sito e della compilazione dell'ordine saranno utilizzati da al fine di svolgere le operazioni da Lei richieste. I dati da Lei comunicati saranno infatti inseriti in un archivio anagrafico clienti al momento della prima registrazione sul Sito, con digitazione di un codice identificativo ed una password che dovrà essere da Lei conservata ed utilizzata per le successive operazioni

I dati forniti saranno trattati direttamente da per le seguenti finalità:
- per l'elaborazione e trasmissione delle comunicazioni previste dalle condizioni del contratto;
- per l'invio di fatture commerciali

In merito alle modalità di trattamento, si precisa che gli indicati trattamenti potranno essere eseguiti soltanto dai responsabili e dagli incaricati autorizzati da usando supporti cartacei o informatici e/o telematici. In ogni caso il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza in conformità con la disciplina vigente. I dati conferiti non saranno oggetto di diffusione a terzi, salvo per la gestione stessa dei dati da parte di soggetti specializzati ed incaricati da .
In ottemperanza alla suddetta Normativa, di seguito riepiloghiamo le metodologie applicate per il trattamento dei dati da parte della nostra Società che implicano raccolta, conservazione ed elaborazione dei dati in nostro possesso e gli scopi che perseguiamo con ciascuna di esse:
Marketing e Strategie Commerciali: elaborazione dei dati da Lei forniti e di quelli desunti dalle Sue navigazioni in rete allo scopo di definire delle statistiche inerenti gli interessi da Lei manifestati nei confronti dei Prodotti e Servizi offerti da per finalità di marketing e/o attività promozionali in genere;
Gestione amministrativa: raccolta, conservazione ed elaborazione dei dati per scopi amministrativo - contabili, compresa l'eventuale trasmissione per posta elettronica di informative e/o fatture commerciali;
In particolare, per quanto concerne, le modalità del trattamento dei dati, gradiamo comunicare che tutti i dati sono conservati in un apposito archivio tenuto sotto costante controllo e continuo aggiornamento da parte di personale adeguatamente formato. Inoltre è stata redatta una procedura operativa interna (Documento Programmatico Sulla Sicurezza - DPSS). In tale documento viene definito più nel dettaglio il metodo utilizzato per l'applicazione di adeguate misure di sicurezza per la protezione e la riservatezza dei dati. Per completezza, desideriamo infornarla che il conferimento dei dati personali è necessario nella misura in cui essi sono utilizzati per l'esecuzione da parte della nostra Società di obblighi contrattuali e/o di legge.
Dati di navigazione Il sito web raccoglie informazioni tecniche relative all'hardware e al software utilizzati dai visitatori, autonomamente attraverso l'ausilio di strumenti per l'analisi dei file di collegamento. Tali informazioni riguardano:

- indirizzo IP
- tipo di browser
- Internet service provider
- sistema operativo
- nome di dominio e indirizzi di siti Web dai quali ha effettuato l'accesso o l'uscita (referring/exit pages)
- informazioni sulle pagine visitate dai lettori all'interno del sito
- orario d'accesso
- permanenza sulla singola pagina
- analisi di percorso interno (clickstream)
- risoluzione video
- tipo di connessione
- nazione da cui l'utente si collega
- presenza di plugin java installati

Tali informazioni non forniscono dati personali del lettore, ma solo dati di carattere tecnico/informatico che sono raccolti ed utilizzati in maniera aggregata ed anonima al solo scopo di migliorare la qualità del servizio e fornire statistiche concernenti l'uso del sito, suddetti dati vengono cancellati subito dopo l'elaborazione.
Registrazione
Nell'ambito del processo di registrazione, il lettore è tenuto a scegliere una propria user ID ed una password. Inoltre il lettore è tenuto a fornire specifiche informazioni che dovranno essere corrette ed aggiornate. Il lettore non può scegliere la user ID di un'altra persona con l'intento di utilizzarne l'identità. Inoltre non può utilizzare la user ID di un'altra persona senza la sua espressa autorizzazione. E' inoltre vietato l'uso di user ID che l'editore, discrezionalmente, riterrà lesivi di diritti di terzi, o comunque offensivi o scurrili. La password scelta dai lettori al momento della registrazione ai servizi e inserita nel relativo modulo o form di registrazione è personale e non può essere ceduta. I lettori sono tenuti a custodire con la massima diligenza e a mantenere riservata la password al fine di prevenire l'utilizzo del servizio da parte di terzi non autorizzati. Essi saranno pertanto responsabili di qualsiasi utilizzo, compiuto da terzi autorizzati o non autorizzati, dei suddetti identificativi nonchè di qualsiasi danno arrecato al titolare del blog, all'editore e/o a terzi, in dipendenza della mancata osservanza di quanto sopra.
Il lettore non può inviare, distribuire o in ogni modo pubblicare negli spazi abilitati a tale scopo contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo, o a qualsiasi titolo illegale.
Il lettore si impegna a non assumere atteggiamenti violenti o ad aggredire verbalmente gli altri lettori, astenendosi dall'utilizzo di termini calunniosi, e a non interrompere intenzionalmente le discussioni con messaggi ripetitivi, con messaggi privi di significato o con azioni finalizzate alla vendita di prodotti o servizi.
Il lettore si impegna ad utilizzare un linguaggio rispettoso, tenendo conto che la comunità cresce solo se i suoi membri si sentono ben accetti e rispettati. Il lettore si impegna a non utilizzare termini violenti o che discriminino sulla base della razza, religione, genere, inclinazioni sessuali, disabilità fisiche o mentali e altro. L'uso di linguaggio violento sarà motivo per la sospensione immediata e per l'espulsione definita a tutti o a parte dei servizi del sito.

Accedendo al sito e ai relativi servizi, il lettore si obbliga a:
a.non utilizzare il sito o il materiale in esso inserito per perseguire scopi illegali
b.non utilizzare il sito in modo da interrompere, danneggiare o rendere meno efficiente una parte o la totalità di esso o in modo da danneggiare in qualche modo l'efficacia o la funzionalità del sito;
c.non utilizzare il sito per la trasmissione o il collocamento di virus o qualsiasi altro materiale che in qualche modo possa creare pregiudizio in ogni sua forma;
d.non utilizzare il sito in modo da costituire una violazione di persone o ditte (compresi, ma ad essi non limitati, i diritti di copyright o riservatezza).
e.non utilizzare il sito per trasmettere materiale a scopo pubblicitario e/o promozionale senza il permesso scritto dell'editore.

Il mancato rispetto di queste regole comporta la violazione di queste condizioni generali di utilizzo e può determinare l'immediato annullamento dell'account del soggetto autore della violazione. In caso di effettivo o potenziale utilizzo non autorizzato del proprio account, il lettore è invitato a segnalarlo, fornendo ogni dettagliata notizia in merito alla violazione, e dando comunicazione di perdita, sottrazione non autorizzata, furto, della propria password e delle proprie informazioni personali. Il lettore è consapevole che deve avere compiuto i 18 anni di età per iscriversi al servizio, anche se persone di ogni età possono accedere allo stesso. I minori di anni 18 devono essere assistiti ed autorizzati dagli esercenti la potestà di genitore. Il lettore è pienamente responsabile per ogni azione intrapresa attraverso il suo account, sia direttamente sia attraverso terzi da lui autorizzati. Ogni utilizzo abusivo, fraudolento o in ogni caso illegale è causa dell'immediato annullamento dell'account, ad insindacabile giudizio dell'editore o del gestore del sito, fermo restando l'esercizio di ogni azione legale da parte degli aventi diritto.
Con l'accettazione della presente il lettore dichiara la veridicità di tutte le dichiarazioni rese in fase d'iscrizione al sito.
La informiamo, inoltre, che ogni interessato può esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003: In relazione al trattamento di dati personali:

1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
3. L'interessato ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Per esercitare i diritti previsti all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 e sopra riassunti l'utente dovrà rivolgere richiesta scritta indirizzata a


Rimozione
Se non desiderate essere contattati in futuro, potete chiederlo collegandoVi o inviando una mail all'indirizzo inff@mail indicando l'indirizzo e-mail (o tutti gli indirizzi facenti capo ad un dominio, nella vostra disponibilità) e/o fax di cui volete l'esclusione.

Titolare del trattamento dei dati è - per l'elaborazione e trasmissione delle comunicazioni previste dalle condizioni del contratto;
- per l'invio di fatture commerciali

In merito alle modalità di trattamento, si precisa che gli indicati trattamenti potranno essere eseguiti soltanto dai responsabili e dagli incaricati autorizzati da usando supporti cartacei o informatici e/o telematici. In ogni caso il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza in conformità con la disciplina vigente. I dati conferiti non saranno oggetto di diffusione a terzi, salvo per la gestione stessa dei dati da parte di soggetti specializzati ed incaricati da .
In ottemperanza alla suddetta Normativa, di seguito riepiloghiamo le metodologie applicate per il trattamento dei dati da parte della nostra Società che implicano raccolta, conservazione ed elaborazione dei dati in nostro possesso e gli scopi che perseguiamo con ciascuna di esse:
Marketing e Strategie Commerciali: elaborazione dei dati da Lei forniti e di quelli desunti dalle Sue navigazioni in rete allo scopo di definire delle statistiche inerenti gli interessi da Lei manifestati nei confronti dei Prodotti e Servizi offerti da per finalità di marketing e/o attività promozionali in genere;
Gestione amministrativa: raccolta, conservazione ed elaborazione dei dati per scopi amministrativo - contabili, compresa l'eventuale trasmissione per posta elettronica di informative e/o fatture commerciali;
In particolare, per quanto concerne, le modalità del trattamento dei dati, gradiamo comunicare che tutti i dati sono conservati in un apposito archivio tenuto sotto costante controllo e continuo aggiornamento da parte di personale adeguatamente formato. Inoltre è stata redatta una procedura operativa interna (Documento Programmatico Sulla Sicurezza - DPSS). In tale documento viene definito più nel dettaglio il metodo utilizzato per l'applicazione di adeguate misure di sicurezza per la protezione e la riservatezza dei dati. Per completezza, desideriamo infornarla che il conferimento dei dati personali è necessario nella misura in cui essi sono utilizzati per l'esecuzione da parte della nostra Società di obblighi contrattuali e/o di legge.
Dati di navigazione Il sito web raccoglie informazioni tecniche relative all'hardware e al software utilizzati dai visitatori, autonomamente attraverso l'ausilio di strumenti per l'analisi dei file di collegamento. Tali informazioni riguardano:

- indirizzo IP
- tipo di browser
- Internet service provider
- sistema operativo
- nome di dominio e indirizzi di siti Web dai quali ha effettuato l'accesso o l'uscita (referring/exit pages)
- informazioni sulle pagine visitate dai lettori all'interno del sito
- orario d'accesso
- permanenza sulla singola pagina
- analisi di percorso interno (clickstream)
- risoluzione video
- tipo di connessione
- nazione da cui l'utente si collega
- presenza di plugin java installati

Tali informazioni non forniscono dati personali del lettore, ma solo dati di carattere tecnico/informatico che sono raccolti ed utilizzati in maniera aggregata ed anonima al solo scopo di migliorare la qualità del servizio e fornire statistiche concernenti l'uso del sito, suddetti dati vengono cancellati subito dopo l'elaborazione.
Registrazione
Nell'ambito del processo di registrazione, il lettore è tenuto a scegliere una propria user ID ed una password. Inoltre il lettore è tenuto a fornire specifiche informazioni che dovranno essere corrette ed aggiornate. Il lettore non può scegliere la user ID di un'altra persona con l'intento di utilizzarne l'identità. Inoltre non può utilizzare la user ID di un'altra persona senza la sua espressa autorizzazione. E' inoltre vietato l'uso di user ID che l'editore, discrezionalmente, riterrà lesivi di diritti di terzi, o comunque offensivi o scurrili. La password scelta dai lettori al momento della registrazione ai servizi e inserita nel relativo modulo o form di registrazione è personale e non può essere ceduta. I lettori sono tenuti a custodire con la massima diligenza e a mantenere riservata la password al fine di prevenire l'utilizzo del servizio da parte di terzi non autorizzati. Essi saranno pertanto responsabili di qualsiasi utilizzo, compiuto da terzi autorizzati o non autorizzati, dei suddetti identificativi nonchè di qualsiasi danno arrecato al titolare del blog, all'editore e/o a terzi, in dipendenza della mancata osservanza di quanto sopra.
Il lettore non può inviare, distribuire o in ogni modo pubblicare negli spazi abilitati a tale scopo contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo, o a qualsiasi titolo illegale.
Il lettore si impegna a non assumere atteggiamenti violenti o ad aggredire verbalmente gli altri lettori, astenendosi dall'utilizzo di termini calunniosi, e a non interrompere intenzionalmente le discussioni con messaggi ripetitivi, con messaggi privi di significato o con azioni finalizzate alla vendita di prodotti o servizi.
Il lettore si impegna ad utilizzare un linguaggio rispettoso, tenendo conto che la comunità cresce solo se i suoi membri si sentono ben accetti e rispettati. Il lettore si impegna a non utilizzare termini violenti o che discriminino sulla base della razza, religione, genere, inclinazioni sessuali, disabilità fisiche o mentali e altro. L'uso di linguaggio violento sarà motivo per la sospensione immediata e per l'espulsione definita a tutti o a parte dei servizi del sito.

Accedendo al sito e ai relativi servizi, il lettore si obbliga a:
a.non utilizzare il sito o il materiale in esso inserito per perseguire scopi illegali
b.non utilizzare il sito in modo da interrompere, danneggiare o rendere meno efficiente una parte o la totalità di esso o in modo da danneggiare in qualche modo l'efficacia o la funzionalità del sito;
c.non utilizzare il sito per la trasmissione o il collocamento di virus o qualsiasi altro materiale che in qualche modo possa creare pregiudizio in ogni sua forma;
d.non utilizzare il sito in modo da costituire una violazione di persone o ditte (compresi, ma ad essi non limitati, i diritti di copyright o riservatezza).
e.non utilizzare il sito per trasmettere materiale a scopo pubblicitario e/o promozionale senza il permesso scritto dell'editore.

Il mancato rispetto di queste regole comporta la violazione di queste condizioni generali di utilizzo e può determinare l'immediato annullamento dell'account del soggetto autore della violazione. In caso di effettivo o potenziale utilizzo non autorizzato del proprio account, il lettore è invitato a segnalarlo, fornendo ogni dettagliata notizia in merito alla violazione, e dando comunicazione di perdita, sottrazione non autorizzata, furto, della propria password e delle proprie informazioni personali. Il lettore è consapevole che deve avere compiuto i 18 anni di età per iscriversi al servizio, anche se persone di ogni età possono accedere allo stesso. I minori di anni 18 devono essere assistiti ed autorizzati dagli esercenti la potestà di genitore. Il lettore è pienamente responsabile per ogni azione intrapresa attraverso il suo account, sia direttamente sia attraverso terzi da lui autorizzati. Ogni utilizzo abusivo, fraudolento o in ogni caso illegale è causa dell'immediato annullamento dell'account, ad insindacabile giudizio dell'editore o del gestore del sito, fermo restando l'esercizio di ogni azione legale da parte degli aventi diritto.
Con l'accettazione della presente il lettore dichiara la veridicità di tutte le dichiarazioni rese in fase d'iscrizione al sito.
La informiamo, inoltre, che ogni interessato può esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003: In relazione al trattamento di dati personali:

1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
3. L'interessato ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Per esercitare i diritti previsti all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 e sopra riassunti l'utente dovrà rivolgere richiesta scritta indirizzata a


Rimozione
Se non desiderate essere contattati in futuro, potete chiederlo collegandoVi o inviando una mail all'indirizzo info@bqlive.co.uk indicando l'indirizzo e-mail (o tutti gli indirizzi facenti capo ad un dominio, nella vostra disponibilità) e/o fax di cui volete l'esclusione.

Titolare del trattamento dei dati è

Fields marked with an asterisk (*) are required

Click here to read our privacy statement